Busta paga: addio all’uso del contante

il 28 Novembre 2017 Approfondimenti e Tag:, con 0 commenti

Stop all’uso del contante per pagare la busta paga ai lavoratori. A stabilirlo è un disegno di legge approvato mercoledì scorso alla Camera ed ora passato all’esame del Senato . Il pagamento della retribuzione potrà avvenire solo tramite bonifico, assegno o disposizione di pagamento alla banca o alle poste. L’obiettivo dichiarato è quello di contrastare la deprecabile prassi di far firmare ai lavoratori prospetti paga che indicano un netto superiore rispetto a quello realmente percepito. Il tutto, spesso, dietro minaccia di licenziamento.

La novità riguarderà soprattutto i lavoratori subordinati, a prescindere dalla tipologia di contratto: le nuove regole saranno valide anche per i rapporti part-time o a tempo determinato. Tra i lavoratori interessati rientreranno anche i collaboratori coordinati e continuativi, meglio noti come co.co.co. Non dovranno attenersi alle nuove disposizioni solo i datori di lavoro domestici, per colf e badanti, e le pubbliche amministrazioni.

Continua a leggere su gargano.pro